Now Reading
Gli scenari futuri sulla malattia di Re Carlo

Gli scenari futuri sulla malattia di Re Carlo

La notizia, diffusa da Buckingham Palace, del cancro diagnosticato a re Carlo III, apre una serie di interrogativi, a partire da quali siano le reali condizioni del monarca. Ma, soprattutto, se sarà in grado di continuare a ricoprire la carica o meno. Se Carlo dovesse abdicare, sarebbe il figlio William – il primo nella linea di successione , ad ascendere. Ma l’abdicazione, anche se c’è già un precedente, non è l’unico scenario possibile.

Che cosa potrebbe succedere

Nella storia della monarchia inglese un evento simile è molto raro. L’ultima abdicazione risale al 1936, quando re Edoardo VIII rinunciò alla corona per sposare l’attrice americana Wallis Simpson e, cosa più eclatante per l’epoca, divorziata. Sposare una persona divorziata fu considerato un tabù nella monarchia britannica per centinaia di anni. Nel caso quindi gli eventi dovessero precipitare, William prenderebbe il posto del re e primo nella successione al trono diventerebbe il figlio George. Poi, a seguire, la principessa Charlotte, il principe Louis, il Duca di Sussex Harry, il principe Archie, la principessa Lilibet e, infine, il Duca of York Andrea. Sia Harry che Andrea rimangono nella linea di successione, nonostante le rispettive controversie che li circondano.

Un’altra ipotesi plausibile

Bob Morris, ricercatore associato onorario presso la Constitution Unit dell’University College Londo, spiega che in caso di cattiva salute del monarca potrebbe entrare in gioco il Regency Act, che verrebbe attivato se il re diventasse ad esempio incapace di parlare o muoversi a causa di una malattia. Il Regency Act regolameta proprio questo genere di situazioni  e prevede che siano i “Counsellors of State” a sostituire il re. In questo caso assumerebbe un ruolo importante, oltre William, anche la regina Camilla.

 

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top