Agricoltura eroica in Calabria: la storia di Antonio Veltri

Proseguendo la collaborazione con il mondo di LaC e scoprendo, attraverso di loro, una terra straordinaria come la Calabria, oggi vi raccontiamo – grazie a loro – la storia di Antonio Veltri. Un uomo che è sempre stato innamorato della terra, intesa come agricoltura ma anche sotto forma di studio, analisi e ricerca. Un contadino nel senso più consapevole, nobile e completo del termine ed anche studioso della natura. Sin da ragazzo lo si poteva vedere in azione in Sila, alle porte di San Giovanni in Fiore, intento a coltivare gli spettacolari Lilium. E poi curava con grande cura l’orto, producendo verdure, patate e occupandosi dei suoi alberi da frutta. Una piccola azienda familiare gestita con dedizione assoluta, lavorando anche 18 ore al giorno: dalla zappa al trattore, senza risparmiarsi mai!

L’agricoltura eroica in nome della Pennullara

E per non farsi mancare niente, da un paio di anni si è dato all’agricoltura eroica. In una zona impervia e piena di difficoltà, ai confini di due piccoli comuni alle porte della Sila Grande, Cerenzia e Castelsilano. Una scelta assai difficile, per soli due ettari di un uliveto che era in semi abbandono, ma che può vantare alcune varietà uniche, come la ‘Pennulara’ che risale ai monaci greci ‘basiliani’ degli anni Mille. Ulivi a strapiombo tra rocce millenarie, l’agricoltura eroica di Antonio simbolo di una Calabria che non si arrende. Alberi che quasi sfidano la gravità in una zona impervia e difficile da raggiungere: «La terra è stata sempre la mia vita». Qui viene coltivata anche una straordinaria varietà unica nel suo genere: la Pennulara.

Una dichiarazione d’amore per la sua terra

«Questa scelta è il frutto della grande passione per il mio mestiere. E del grande amore per la mia terra. Ho sempre vissuto con la terra e per la terra. Che è stata sempre la mia vita. Nonostante le tantissime difficoltà, chi ama la terra non può spaventarsi» – dice Antonio.

Se vuoi conoscere la storia di Antonio Veltri…

CLICCA QUI

 

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top